Pagine

Pagine

mercoledì 16 gennaio 2019

Le recensioni di Stefania: "L'ultimo sorriso" di Alfonso Pistilli


Stefania ci parla oggi di un libro uscito a luglio dello scorso anno con la Collana Policromia, L'ULTIMO SORRISO di Alfonso Pistilli.


Titolo: L'ultimo sorriso

Autore: Alfonso Pistilli

Editore: Collana Policromia

Data di pubblicazione: 20 luglio 2018

Prezzo: 4,99 € ebook, 15 € cartaceo



Sinossi

Tutti noi cerchiamo un sorriso in ogni angolo della vita, e talvolta lo troviamo laddove è impossibile. Alessandro Cocco, giovane venditore di vacanze a porta a porta, l’ha trovato in Halina, escort lituana trasferitasi a Bari, con la quale ha una profonda amicizia. Quando, al telegiornale, Alessandro apprende della sua morte, non vuole crederci, soprattutto dopo essere venuto a sapere che per la Scientifica si è trattato di suicidio. Conosceva davvero così poco la sua amica? O c’è dell’altro?




Recensione

Alessandro Cocco è un venditore di pacchetti vacanza, oddio venditore è un parolone dato che non riesce a vendere nulla, vive a Bari e ogni santissimo giorno si sente ripetere sempre le stesse cose da genitori e fidanzata:
“Quando crescerai? Quando comincerai a prenderti le tue responsabilità? Quando troverai un lavoro degno di questo nome?”
La sua vita è scandita da rimproveri su rimproveri e solo una persona riesce a capirlo dandogli conforto e incoraggiandolo e non importa che lavoro svolge, la escort, per lui Halina è un’amica speciale.
Il giorno che finalmente riesce a vendere un viaggio, la sua attenzione si focalizza su qualcosa che lo perseguiterà poi per i mesi a venire. Una donna è stata trovata morta nel suo appartamento e gli inquirenti chiudono il caso come suicidio.
“Ancora una volta sono stato incapace di capire, ancora una volta inutile ad aiutare un’amica che aveva bisogno di me.”
Ma veramente Halina si è suicidata? Veramente ha preferito compiere un gesto così brutto invece di confidarsi con Alessandro?
Lui non ci crede, qualcosa stona e inizia a pensare che il suicidio è stato inscenato per nascondere dei segreti scomodi. Ma chi?
Alessandro che per tutti è un pappamolla, si dimostra invece coraggioso, determinato a far luce sulla verità rischiando tantissimo. Le ricerche lo conducono inaspettatamente verso un mondo che si rivela marcio, dove i soldi, la droga, le scommesse contano più di tutto il resto.
“Stai mettendo il naso dove non dovresti. Stai attento che potresti farti molto male.”
Spinto dal bisogno di far chiarezza e di dare giustizia alla sua amica non si ferma davanti a nulla, scava in ogni direzione fino a quando troverà finalmente l’ultimo tassello mancante in tutta questa storia.
La lettura è stata molto piacevole, non è un testo lunghissimo quindi si legge in poche ore. L’autore ha utilizzato uno stile scorrevole, accattivante e ha spaziato molto con l’immaginazione (che poi tanto immaginazione non è perché sono comunque situazioni già reali), ha lavorato su stereotipi  che condizionano tanto e portano a giudicare le persone senza conoscerle, ci mostra un mondo sporco e arido di valori dove il dio denaro la fa da padrone molte volte togliendo divertimento e passione. Il protagonista di questa storia è il primo ad essere giudicato e bersagliato ma si riscatta, dimostra intraprendenza e forza.

L’intreccio che l’autore crea attira l’attenzione e i vari colpi di scena mantengono vivo l’interesse, forse però ,se voglio fare la pignola, avrei lavorato maggiormente su alcuni particolari perché così come sono rendono da un certo punto in avanti la storia poco credibile. Un civile che si mette ad investigare non è cosa da tutti i giorni, è interessante ma aveva bisogno di basi migliori dopo una certa scoperta oltre che alcuni pretesti  per continuare la sua missione sembrano surreali.
Bella lettura per chi ama i gialli e vuole lavorare di testa cercando di anticipare le mosse dei personaggi e cercare di trovare indizi che portano verso la soluzione del caso.


Nessun commento:

Posta un commento