giovedì 3 maggio 2018

Le recensione di Viola: "Le verità di Numeesville" di Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro


Anche oggi diamo il benvenuto a una new entry: e quale miglior modo di presentarla se non con una recensioen?! ci parla di un bel thriller, uscito qualche giorno fa.


Titolo: Le verità di Numeesville

Autore: Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro

Editore: Self publishing

Genere: Thriller

Data di pubblicazione: 13 aprile 2018

Prezzo: 3,99 € ebook, 11,70 € cartaceo


Sinossi

Ci sono storie di cui non vorresti mai conoscere la fine, ma ricorderai per sempre cone sono iniziate.
Un'intricata ragnatela di eventi avvolge le vite degli abitanti della cittadina canadese di Numeesville e, poco a poco, rivela verità sconcertanti.
In un tetro gioco del destino, Sophie Park, in fuga dalla gabbia del proprio presente, si ritrova ad annegare nel torbido passato della sua città natale. Qui infatti tornano a galla particolari ignorati di una morte misteriosa che l'ha segnata profondamente.
La donna si rifiuta di credere all'ipotesi di molti che si sia trattato di un suicidio e fa di tutto per riaprire quel caso, archiviato come irrisolto dieci anni prima.
Ed è allora che una voce si solleva più forte delle altre, quella di colei che sa, anche se mai avrebbe voluto sapere...




Recensione

Sono passati dieci anni da quando Sophie Park decide di fare ritorno nella sua città natale di Numeesville, una piccola cittadina del Canada sulle rive del Black lake. La sceglie sperando di trovare rifugio da un presente difficile, nonostante tornare significhi ritrovarsi nella stessa città che è stata lo scenario della scomparsa della sua "numee" Beth.


"Ci sono storie di cui non vorresti mai conoscere la fine, ma ricorderai per sempre come sono iniziate"


Sophie riallaccerà i rapporti coi suoi amici di sempre, Chris e Claire, e tutti i membri della cittadina che l'ha vista crescere.
La nostra protagonista non ha mai voluto credere che la sua amica Beth si sia suicidata, così coglie l'opportunità di lavorare al giornale locale per poter approfondire i suoi dubbi, cercando di trovare quell'indizio che la porti a poter richiedere di far riaprire il caso da Chris, diventato nel tempo capo della polizia locale.
Quando Sophie si ritrova per le mani l'appiglio che cercava, ma non sufficiente per convincere l'amico poliziotto, inizia una lunga indagine privata... prima da sola, poi con il supporto di Claire, senza pensare che con il suo modo di voler scoprire a tutti i costi il colpevole ci possano essere delle ripercussioni contro di lei, capirà che non si può fidare di nessuno perché a Numeesville nulla è come sembra: tutti hanno mentito, tutti hanno qualcosa da nascondere ma si sa.. il passato ritorna, prima o poi.


"una menzogna può nascondere la verità. ma non può cambiarla"


questo thriller ha anche sfumature romance, infatti la nostra Sophie si ritroverà calamitata verso due persone, Chris e Jack Jhones il veterinario di Numeesville, e nell'evolversi della storia capiremo pian piano dove la porterà il proprio cuore.

Le autrici sono state molto brave a destreggiarsi con la moltitudine di personaggi, ho apprezzato che abbiano fatto la "galleria dei personaggi" prima di cominciare la narrazione per avere meglio i riferimenti sui protagonisti principali e secondari. Sono state abili a spargere indizi e dettagli, anche se potevano indirizzare a più persone, e bravissime a continuare a cambiare le carte in tavola tanto da avermi portata a essere incerta fino alla fine su chi potesse essere il colpevole: è questo che rende un thriller, un libro ben riuscito. Hanno scelto, inoltre, di scrivere in prima persona al presente e devo dire di non esserne abituata, tanto da avere inizialmente una qualche remora su questa loro scelta ma, alla fine dei fatti, ho capito essere una mossa azzeccata per aiutare il lettore nell'immedesimazione.