martedì 29 maggio 2018

Le recensioni di Viola: "Occhi neri" di Lia Carnevale


L'ultima recensione di giornata è a cura di Viola che ci parla del romanzo di Lia Carnevale uscito a marzo.


Titolo: Occhi neri

Autore: Lia Carnevale

Edizione: self publishing

Genere: romanzo rosa

Data di pubblicazione: 13 Marzo 2018

Prezzo: € 0,99 ebook / € 9,36 cartaceo


Sinossi

Viola è una giovane donna dal passato doloroso, abbandonata alla nascita, ha trascorso gran parte della sua vita in un istituto. Costretta a crescere troppo in fretta, non ama le relazioni, preferisce restare single piuttosto che legarsi a qualcuno e rischiare di soffrire ancora.
L'incontro con un uomo misterioso, però, metterà in crisi i suoi piani. Alessandro cercherà di rompere la corazza di ghiaccio che avvolge il suo cuore, ma un pericolo incombe su di lei.
Ben presto si renderà conto che non tutto è come sembra e che niente accade per caso




Recensione

Viola è stata abbandonata dai genitori appena nata e, fino al compimento del suo diciottesimo compleanno, tutte le domeniche ha sperato inutilmente che arrivassero due persone che la scegliessero tra i tanti ospiti dell'istituto in cui è cresciuta.. Divenuta maggiorenne ha potuto allontanarsi dall'istituto, è riuscita a metter su casa e ad aprire una sartoria con Anna, che per lei è come se fosse una sorella.
L'unica "famiglia" che conosce è composta proprio da Anna e Federico, che erano con lei in istituto, e da Bella, una ragazzina ancora in orfanotrofio, che lei va a trovare a cadenza regolare ogni domenica.
Viola ha volutamente chiuso il suo cuore dentro una cassaforte, ci ha costruito un muro attorno e ha buttato via la chiave, perché non vuole più soffrire, non vuole più provare quel senso di abbandono che la ha accompagnata per tutta la sua infanzia.
Ama il nero e l'inverno perchè ritiene rispecchino il suo essere.
"in fondo cosa può provare un cuore che batte solo perchè deve?" 

Per quanto riguarda l'amore, Viola ha provato a fidarsi solo di Ruggero, suo benefattore, ma una volta scoperto che è decisamente sposato, decide di troncare ogni tipo di relazione con lui ovviamente con il malcontento di quest'ultimo, che continua imperterrito a cercarla per telefono, a casa, al lavoro e a spingersi anche a seguirla nei locali che frequenta la nostra protagonista...

La routine e gli equilibri di Viola verranno sconvolti dalla comparsa di rose attaccate alla porta di casa che sembrano essere regalo di un ammiratore segreto e dalla comparsa di Alessandro un medico con un paio di occhi talmente neri che Viola ne rimarrà ammaliata e si sentirà calamitata verso di lui..
"C'è qualcosa in questo colore che mi attira
e se prima pensavo che fossse solo perchè odiavo la luce ,
ora credo che il destino avesse già deciso che sarebbe stato il colore che mi avrebbe risollevata.
O uccisa del tutto."
"Guardavo i tuoi occhi, a volte compare un puntino che illumina tutto quel nero."
Lo sguardo di Alessandro diventa serio,
mi guarda a lungo prima di rispondere :
"Sei tu la stella in mezzo a tutto questo buio."

Spinta dalla sua amica a provare a lasciarsi andare concederà una possibilità ad Alessandro e un'altra ancora fino a quando lui riuscirà ad abbattere il muro di difesa di Viola e ad entrarle nel cuore..
"Per la prima volta nella mia vita ho bisogno di sentirmi parte di qualcosa, di sconfiggere la solitudine che mi porto dentro da troppi anni." 


Ma si sa.. quando tutto comincia ad andare come non avresti mai sognato: l'essere cercata da qualcuno che è interessato a sapere come stai, a saperti al sicuro, ad assicurarsi che tu non ti senta sola e a preoccuparsi per te.. quando capisci che il tuo cuore è pronto per essere felice che forse il nero non è il solo colore che ti rappresenta è li che ti colpisce come un treno e fa più male quando basta una bugia a frantumare quel senso di non solitudine che cominciavi a provare..

Il mondo di Viola si ribalterà di nuovo e non saprà come affrontare la realtà che si troverà davanti.
Solo dandosi il tempo necessario potrà cercare le risposte alle domande che la hanno accompagnata da sempre e decidere che strada prendere: se rimanere nelle sue certezze e barricare ancora il proprio cuore o spiccare il volo verso la probabile felicità.

la lettura è scorrevole e la scrittura fluida, non manca di colpi di scena (chissà chi è l'ammiratore segreto e che intenzioni ha) ma accennarveli renderebbere la recensione spoilerizzante e non mi sembra il caso.
L'autrice è stata brava a farmi provare le emozioni di Viola forse perchè leggendo questo libro ho rivissuto uno stato d'animo simile al suo.. Io non sono stata sfortunata come questo personaggio ma il senso d'abbandono, la paura di rimanere sola e la prima perdita di una delle persone più importanti della mia vita mi avevano portato da ragazzina a scegliere di non affezionarmi a nessuno.. Pensavo "se restano a distanza non mi farà male se decidono di non volermi più" (anche io pensavo di non essere abbastanza) ..beh.. per un po' ha funzionato poi però ho incontrato i miei "occhi neri" personali, che neri non sono, ma mi ha presa per mano e mi ha accompagnata al mondo di colori che pensavo di non voler trovare, proprio come Alessandro tenta di fare con Viola.