lunedì 4 giugno 2018

Le recensioni di Jessica: "Le promesse di una vita" di Susan Elizabeth Phillips


Buongiorno, miei cari Disasters.
Iniziamo la giornata con la regina indiscussa del romance internazionale, Susan Elizabeth Phillips. Oggi vi parlo di "Le promesse di una vita".

Titolo: Le promesse di una vita

Autore: Susan Elizabeth Phillips

Edizione: Leggereditore

Prezzo: 4,99 e-book, 14,90 cartaceo

Genere: Romanzo rosa

Data di pubblicazione: 26 novembre 2015


Sinossi

Isabel Favor è una donna di successo, considerata in America il guru dell’auto-aiuto. La sua vita è apparentemente perfetta: ha fama, denaro e un fidanzato che, tra una conferenza e un libro, non trova mai il tempo di sposare. Tuttavia, a seguito di una truffa finanziaria ordita ai suoi danni, tutto ciò che ha costruito rischia di crollare miseramente. E mentre la reputazione di Isabel è messa a dura prova dalle accuse pubblicate dai giornali, il fidanzato la lascia per un’altra donna. Lei che ha sempre risolto i problemi degli altri, scopre ora di non avere soluzioni per sé. Così, con l’animo a pezzi, parte per l’Italia alla ricerca di un po’ di serenità.
Lorenzo Gage è un celebre attore di Hollywood, in Italia per lavoro. Da qualche tempo avverte una vaga insoddisfazione: fare sempre la parte del ribelle dal fascino maledetto ha i suoi vantaggi, ma ha come la sensazione di aver trascurato troppe cose nella vita. Quando vede Isabel sorseggiare del vino al tavolino di un bar, decide che è il momento di buttarsi in una nuova impresa: conquistare quella donna dall’aria tanto composta. Isabel però ha altro a cui pensare: deve ricostruire la sua vita, e le sembra difficile anche al riparo tra le mura di pietra di un casale toscano... soprattutto se quell’uomo che ha rifiutato non la lascerà in pace!




Recensione
“Era stata così impegnata a porre un ordine alla sua vita, che si era dimenticata di vivere”
Isabel Favor pianifica tutto, il segreto del suo successo è proprio non lasciare niente al caso: ha raggiunto traguardi molto importanti in pochissimo tempo, ha un fidanzato perfetto, la casa dei suoi sogni e migliaia di ammiratori in tutto il mondo. La sua missione è ispirare le persone, aiutarle a realizzarsi. Ma poi il suo commercialista la truffa e il suo fidanzato decide di lasciarla per una donna “imperfetta” e più grande, in attesa di un figlio. Per molte donne sarebbe stato troppo da sopportare, tuttavia Isabel è diversa: decisa a rimboccarsi le maniche, lascia New York per ritrovare sé stessa in Toscana. Ha già pianificato tutto: mediterà, si reinventerà e scriverà un nuovo romanzo.
Quello che non aveva previsto assolutamente era Lorenzo Gage o “Dante”. Anche per l’attore non è un buon momento: la sua ex si è suicidata e la stampa non gli dà tregua. La sua villa in Toscana sembra lo scenario perfetto per isolarsi e ritrovare la concentrazione sulla sua carriera. Ma se la sua affittuaria è proprio la Isabel Favor che lo aveva scambiato per un gigolò al loro primo incontro, forse farebbe meglio a rinunciare in partenza. Oppure la bella dottoressa potrebbe rivelarsi un buon diversivo…
“Per quanto vogliamo sentirci al sicuro, non possiamo proteggerci da niente. Se vogliamo accogliere la vita, dobbiamo anche accettare il caos”.
Isabel e Ren sono diversi come il giorno e la notte, ma forse è proprio per questo che si completano così bene a vicenda.
Cresciuta nella sregolatezza, Isabel è diventata una donna che ha bisogno di controllare tutto, ha i suoi pilastri ed è convinta che se li seguirà niente potrà andare storto. Non smette di crederci nemmeno quando la sua vita va a rotoli, perché sono tutto ciò che le resta. La sua rigidità però non trova posto al fianco di Ren, lui è disposto a tutto pur di farla sciogliere e di dimostrarle che qualche volta è bello anche perdere il controllo. Ren è fatto così: impulsivo, appassionato e ovviamente allergico ai legami a lungo termine. È sempre stato il “cattivo ragazzo”, quello che fa di tutto per attirare l’attenzione, ma il ruolo inizia ad andargli stretto. È convinto di non meritare la parte dell’eroe, ma grazie a Isabel scoprirà che qualche volta siamo noi il limite più grande per noi stessi.
«Perché il tuo cuore è cambiato in questo modo, Ren? Cosa ti è capitato?»
«Mi sei capitata tu.»
Cosa dire poi dell’ambientazione toscana? Tra Siena, Volterra e San Galgano, la SEP ha svelato i segreti della Toscana, come se fosse una di noi, ma forse con ancora maggiore cura. Spesso diamo per scontato il magnifico panorama italiano, non posso che congratularmi con l’autrice per il risalto che ci ha dato, per non aver usato luoghi comuni, per la grande attenzione anche ai dettagli più piccoli.
Come sempre la storia è stata impeccabile e i personaggi secondari mai di troppo, perfettamente amalgamati nell’impasto di questo romanzo indimenticabile.

Ancora una volta la SEP ci dà un bellissimo messaggio: non lasciare che la vita prenda il sopravvento, semplicemente vivila. Ci saranno sempre momenti buoni e altri meno buoni, arrendersi non deve essere un’opzione. Provarci è l’unico modo per riuscire.
Le promesse di una vita rimarrà sempre nel mio cuore, grazie all’atmosfera magica e alla penna di quest’autrice che si conferma ancora una volta la miglior terza persona nella storia del rosa.
Disasters, questa è una piuma d’oro!