mercoledì 6 giugno 2018

Le recensioni di Yaya: "Vacanze da Tiffany" di Francesca Baldacci


Chiudiamo la giornata con una recensione di Yaya: torniamo indietro nel tempo, con un romanzo pubblicato nel 2014: Francesca Baldacci ci fa tornare agli anni Sessanta... scopriamo cosa ne pensa Yaya.


Titolo: Vacanze da Tiffany

Autore: Francesca Baldacci

Editore: Sperling & Kupfer

Genere: romanzo contemporaneo

Data di pubblicazione
: 06 maggio2014

Prezzo: € 10.96 cartaceo e € 7.99 versione ebook


Sinossi 

Ci sono svariati modi di reagire a un fidanzato che ti lascia. Per Angy, che ha un caratterino pepato, quello migliore è mettere in atto una degna vendetta, tanto per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Una volta tamponato l'orgoglio ferito, può pensare davvero di voltare pagina. E quale modo migliore di farlo se non con una vacanza? Ma non una qualsiasi, perché serve qualcosa che tenga impegnati corpo e mente. Così Angy decide di trascorrere la stagione estiva all'hotel Tiffany, un graziosissimo albergo sulla Riviera delle Palme di proprietà delle infaticabili zie Camilla e Gisella. Un luogo unico, che sembra essersi fermato agli anni Sessanta, e che, come dice il nome stesso, è un omaggio al film culto "Colazione da Tiffany". Qui potrà lasciarsi i dispiaceri alle spalle e allo stesso tempo rendersi utile, aiutando le due donne a gestire i numerosi clienti. Per fortuna, tra frequentatori abituali e nuovi arrivi, sono tutte persone con cui è facile entrare in sintonia. Tutte tranne il cliente della suite numero otto, un giovane affascinante e sfuggente che passa le sue giornate in solitudine. Di lui Angy conosce solo il nome e l'abitudine di andare in spiaggia la mattina presto, per il resto è un assoluto mistero. Il giorno in cui per la prima volta scambiano qualche parola non è esattamente memorabile, eppure qualcosa in quello sconosciuto la attira e la incuriosisce. E mentre Angy si rimprovera per non aver imparato niente dalle recenti delusioni, la magia di Tiffany fa la sua parte. Perché in quel luogo qualunque cosa può succedere. Persino tornare a credere nell'amore. Anche se non sempre tutto è come sembra…




Recensione

Angy è una giovane donna che è stata mollata dal fidanzato ad un passo dal matrimonio (è strano come spesso gli amori si trasformino in fumo, portando via con se tutto ciò che con fatica si è costruito), da ragazza solare, divertente, si ritrova ad essere l’opposto, triste, diffidente e vendicativa per tamponare così il suo orgoglio ferito. Nessuno né i genitori, né le amiche di una vita riescono a riconoscerla.

Angy, resasi conto che così facendo non riusciva più a uscirne, decide di prendersi una pausa da tutti e tutto, trascorrendo la stagione estiva all’Hotel Tiffany, un grazioso albergo sulla riviera delle Palme di proprietà delle instancabili zie Camille e Giselle, due simpatiche sessantenni con la passione per gli anni '60 e il film Colazione da Tiffany. Entrambe sono ben felici di averla lì con loro, per insegnarle il mestiere ed aiutarla così ad essere di nuovo felice.
Durante il corso dell’estate, grazie alle zie, ad un gatto super coccolone, un collega non molto simpatico e un cliente misterioso, Angy vivrà un’estate da sogno immersa nel lavoro, nello studio (visto che le mancano 3 esami per la laurea) e soprattutto nella riscoperta dei sentimenti, anche se come lei spesso ammette nel corso del libro non è pronta per innamorarsi di nuovo, ma l’amore si sa non chiede il permesso, arriva e ti travolge come un treno, senza che tu possa farci niente.

Tra misteri, feste a tema, battibecchi, baci rubati, Angy si ritroverà molto presto ad essere divisa tra i due contendenti Giulio misterioso, dolce, bello e Renato burbero, un mastino che nasconde dentro di se un cuore grande, anch'esso ferito (ne leggerete delle belle….in alcuni momenti ho riso fino alle lacrime, e in altri avrei preso a schiaffi la protagonista…ahahahahah non dico di più).
Nel corso del primo libro la vedremo propendere per, Giulio che nasconde un segreto, molto grande, che non vuole rivelare a nessuno per paura….così tra albe, corse sulla spiaggia, baci infuocati e passione travolgente i due ragazzi si ritroveranno a vivere una storia d’amore estiva, mentre Renato continuerà a guardarla da lontano, soffrendo per per non poter avere ciò che vorrebbe, senza poterci far niente.

Tutto sembra andare per il meglio fin quando qualcosa rimescolerà le carte in tavola ma…. dovrete leggere il libro per scoprirlo. Lettura scorrevole, ben scritta leggera, frizzante e simpatica.
Lo consiglio a chi ha voglia di leggere qualcosa di divertente senza troppo impegno.