giovedì 14 giugno 2018

Review party: "L'infinito tra me e te" di Mariana Zapata


Ora Serena ci parla del libro di Mariana Zapata, uscito questa mattina grazie a Newton compton!


Titolo: L’infinito tra me e te

Autore: Mariana Zapata

Editore: Newton Compton

Genere:
New adult

Data di pubblicazione:
14 Giugno 2018

Prezzo: 4,99 Ebook,9,90 Cartaceo


Sinossi

Vanessa Mazur sa che sta facendo la cosa giusta. Non ha alcuna intenzione di sentirsi in colpa per aver mollato. Il lavoro di assistente tuttofare di Aiden Graves è sempre stato un impiego temporaneo. Lei ha altri piani per il futuro, ha delle ambizioni, e di certo non comprendono il ruolo di fatina personale di una star del football. E allora perché quando Aiden si presenta alla sua porta, pregandola di ripensarci, Vanessa esita? Per due anni, l’uomo che le televisioni chiamano “il Muro di Winnipeg” è stato il suo incubo: neanche un buongiorno al mattino, o un sorriso il giorno del suo compleanno. Era talmente concentrato sullo sport che sembrava non accorgersi nemmeno di chi o cosa lo circondasse. Cos’è cambiato, allora? Quello che Aiden chiede, per Vanessa è semplicemente incomprensibile. Dopo il modo in cui è stata trattata, lei desidera solo dedicarsi alla sua vera passione, il design, e lasciarsi alle spalle l’indifferenza. La perseveranza di Aiden sarà in grado di farle cambiare idea? In questo genere di partite, segnare un punto richiede pazienza, gioco di squadra e una buona dose di determinazione.


Recensione

Oggi sono qui per parlarvi di un libro che ho veramente aspettato tanto, "L’ infinito tra me e te": avevo tantissime aspettative a riguardo, avendo sentito parlare in modo più che lusinghiero di quest'autrice che, oltre oceano, è famosissima. proprio per questo la paura di una delusione era fortissima, invece per fortuna è andata ancora meglio di come mi aspettassi, mi ha veramente stupito.

Il romanzo racconta la storia di Vanessa Mazur, una giovane ragazza di 26 anni che ormai da due anni lavora come assistente per Aiden Graves, un celebre giocatore di football; lei non è una semplice assistente ma un tuttofare: gli prepara pasti vegani, legge e risponde alle email, fa le pulizie, si occupa dei rapporti con l'insopportabile manager...insomma gestisce egregiamente e senza mai lamentarsi ogni aspetto della vita di Aiden e tutto questo senza ricevere da lui mai neppure un saluto o un ringraziamento.

Ora, dopo aver accumulato abbastanza risparmi, è venuto il momento per Van di dedicarsi a ciò per cui ha dato tutta se stessa negli anni, la passione per il lavoro di design: proprio per questo decide di licenziarsi, dopo averci riflettuto molto, è pronta per spiccare il salto nel vuoto e lanciarsi in una nuova avventura, dopotutto questo era un impiego momentaneo a cui dedicarsi finché non fosse stata preparata per occuparsi di ciò per cui ha studiato, sudato e ama fare. Lei aspira ad aprirsi una piccola attività in proprio di Graphic designer, e ora è arrivato il tempo di seguire la sua ambizione.

Aiden come sempre sembra indifferente a tutto, niente riesce a scalfirlo e neppure questo improvviso cambio di programma nella sua vita pare toccarlo. Invece Vanessa dovrà ricredersi, ne rimarrà infatti seriamente sorpresa: Aiden si presenta a casa sua, la rivuole al suo servizio ma lei non è disposta a cedere, ne a sentirsi in colpa, soprattutto dopo che lui l'ha sempre trattata come se non esistesse, dando per scontato la sua presenza; okay, non è mai stato cattivo o irrispettoso ma non ricorda un solo attimo in cui si sia mostrato riconoscente o amichevole.

Perché proprio ora che ha deciso di seguire i suoi sogni dovrebbe rinunciarvi per assecondare i bisogni di un uomo che non l’ha mai considerata? Lui, come in ogni cosa che fa, è caparbio e determinato, non è disposto a cedere finché le fa appunto una proposta a cui lei non può proprio rinunciare: è disposto a tutto per riaverla con sè, sta passando un brutto periodo dato che non può rinnovare il permesso di soggiorno, essendo un visto lavorativo è provvisorio, non vuole tornare in Canada, la sua terra natia... ormai si sente parte degli Stati Uniti, l’unica soluzione è sposarsi ed acquisire la cittadinanza e lei è l'unica persona che non lo infastidisce e con cui si sente di poter stringere un accordo per un finto matrimonio.

Van non può credere alle sue orecchie, è sconvolta dalla sua faccia tosta, per un uomo che non ha avuto mai niente da dire ora pretende fin troppo. Aiden è disposto a giocare tutte le sue carte, l’asso nella manica è conoscere il segreto di Vanessa: un enorme debito universitario impossibile da estinguere a breve. Si offre proprio come suo salvatore, pagherà tutto in cambio di questo "piccolo" favore.
Vanessa non può negarsi quest’opportunità sarebbe da pazzi, quindi accetta consapevole di dover dividere la casa per ben 5 anni con il suo ex capo.

Ecco che da qui parte tutta la catena di piccoli eventi che formerà l'intera narrazione, d’ora in avanti ogni piccola situazione spingerà sempre più i due personaggi a una conoscenza forzata.
Aiden ha 30 anni ed è il più grande difensore della lega di football nazionale, è chiamato "il muro di Winnipeg" sia per il suo ruolo ma anche per la sua stazza, 1 metro e 95 per più di 120 kg: un vero armadio fatto di muscoli in carne ed ossa, è deciso, instancabile e perseverante, non perde mai di vista l’obiettivo. il suo unico pensiero è il football, tutto il resto non gli interessa, tratta il suo corpo come se fosse un tempio, non mangia schifezze, dorme almeno 10 ore a notte: deve essere sempre al meglio della sua forma, non può mai abbassare la guardia, non esistono distrazioni, amici, donne o interessi
che possano distoglierlo dall’unica cosa davvero importante, la sua più grande passione appunto, il suo amato sport.

“Aiden era il tipo di uomo che ama una cosa sola e se non eri quella,bè,peggio per te.Vi si era dedicato con tutto se stesso per cosi tanto tempo,da non degnare nemmeno di un’occhiata quanto lo circondava”.

Vanessa è una ragazza semplice all’ apparenza, in realtà è forte, stacanivista, perfezionista e precisissisma nel suo lavoro; ha superato molte difficoltà nella vita ma ciò non ha compromesso il suo modo di vedere il futuro, l'ha fatta sì maturare ma mai ha buttato la spugna, sa cosa vuole e non è disposta a rimandare ancora.

Aiden e Vanessa sembra non abbiano nulla in comune al primo sguardo invece sono due persone che si sono fatte da sole, hanno stretto i denti e affilato gli artigli per arrivare dove sono ora, conoscono i loro limiti ma anche i punti forti, non abbandonando la corsa finche non hanno raggiunto il traguardo pur di arrivarci strisciando.
Entrambi hanno un passato davvero particolare, situazioni famigliari delicate, un’infanzia triste e sofferente che li ha plasmati, rafforzati e portati ad essere ciò che sono ora, due macchine da guerre lanciate a tutta velocità vero il loro obbiettivo.

“Eppure non sarei stata chi ero,senza tutto cio che avevo dovuto affrontare.Non sarei stata quella persona “.

Cosa succederà ora che saranno a stretto contatto 24 ore su 24? Come faranno a fingere davanti a tutti in modo convincente? Aiden sarà disposto per una volta a dare una possibilità a qualcuno di avvicinarsi alla sua vera essenza? e Vanessa sarà pronta a dare una seconda possibilità a colui che l’ha cercata solo nel momento del bisogno e da cui si è sentita usata e umiliata?

“Potevo fidarmi di qualcuno a questo mondo?potevo fare affidamento su qualcuno?solo su me stessa,o almeno cosi sembrava a volte”.

…….

“Vorrei che mi avessi rispettato abbastanza da apprezzarmi quando avrebbe significato qualcosa.Mi piacevi.Ti ammiravo e in pochi giorni hai distrutto tutto”.

Inutile dire che dovrete leggere tutto il romanzo per avere le risposte che cercate, ma non dovete leggerlo solo per questo: dovete leggerlo perché merita veramente, è un romanzo davvero unico, particolare nel suo genere. non è il semplice new adult a cui siamo abituati, proprio per questo sono rimasta piacevolmente sorpresa, colpita da un susseguirsi di emozioni nate piano piano ma che poi è stato difficile contenere.

Gli aspetti che mi hanno colpito sono molteplici, in primis come l’autrice ha presentato i personaggi, lui non è il solito sportivo, tutto muscoli e niente cervello, che vive la vita privata in modo dissoluto, dedicandosi alla conquista e alle feste balorde ma anzi... qui ci troviamo davanti un vero e prorio muro non solo fisicamente parlando ma anche emotivamente, è uno scudo verso il mondo esterno, Aiden non permette a niente e nessuno di avvicinarsi, non si concede neppure una semplice avventura, è risoluto, silenzioso ed impenetrabile.

Vanessa pian piano riuscirà a trovare le falle in questo muro, che al primo sguardo sembra perfetto, ma lei grazie alla sua sensibilità riuscirà a trovare quella crepa e vi si insinuerà fino a farlo sgretolare.
Anche Vanessa non è da meno, è un personaggio per il quale si prova subito simpatia, non si dà mai per vinta, è riflessiva, ponderata ma al tempo stesso una donna forte, ha imparato a gestire la rabbia e ad incanalarla trasformandola in energia positiva. La Zapata è partita da dei tipici cliché, appunto il matrimonio fittizio, il passato doloroso, lo sportivo e la sua assistente ma li ha smontati dall’interno, tocco dopo tocco con la sua penna ha ribaltato l'intera situazione: il lettore si trova letteralmente davanti a qualcosa a cui non era preparato, trasforma questi stereotipi rendendoli moderni, originali e profondi, parte da una base comune a tanti romanzi ma riesce a svilupparla connaturandola con un ‘accezione tutta nuova ed incredibilmente interessante.
Ci troviamo ad assistere ad un vero è prorio climax della loro conoscenza, saranno tantissimi i momenti di quotidiana intimità a cui assisteremo, dei piccoli gesti, parole ed emozioni che per loro diventeranno lentamente famigliari, ci verrà presentata la loro routine che cambia giorno per giorno e con questa i loro sentimenti, i modi di essere, di considerarsi reciprocamente.

prima li conosceremo come semplice capo e dipendente, poi diventano quasi nemici, dopo per forza delle circostanze inizieranno ad instaurare un amicizia che li lascerà sorpresi per quanto sia forte, sono insieme in questa faccenda si considerano una squadra e dolcemente ma instancabilmente questo grande sentimento diventerà qualcosa di più. Ma saranno disposti a cedervi? capiranno di essere di fronte a qualcosa di meraviglioso?
Il lettore rimane totalmente affascinato da questi due personaggi singolari, due opposti che compongono la stessa medaglia, due anime che imparano a percepire le loro emozioni più nascoste, escono fuori dal guscio e si conoscono reciprocamente, nello stesso istante mentre leggevo imparavo io a capirli, a sentirli e viverli, quasi come in un telefilm in cui puntata dopo puntata viene alla luce il fulcro palpitante del loro cuore.
Aiden e Vanessa sono diversi ma al tempo stesso uguali il passato doloroso ha formato entrambi aiutandoli a capire quali sono le loro priorità, hanno capito che tipo di persona vogliono essere, quali sono i loro obiettivi e i loro ideali, durante le vicende non cambiano, semplicemente escono allo scoperto per ciò che sono,mettono a nudo la loro interiorità passo dopo passo avvicinandosi sempre di più in modo indivisibile.

“Forse non ero perfetta e avevo micro fratture sparse ovunque ,ma avevo giurato a me stessa molto,molto tempo prima che non sarei diventata come loro”.

Lo stile della scrittrice è fluido,morbido e diretto ho letteralmente divorato le pagine,ho letto più di 500 pagine in pocchissimo tempo,non riuscivo a staccarmi dalla lettura, volevo sapere come sarebbe andata a finire.È un romanzo molto lento e graduale,è stato definito "slow burn romance"e lo è a tutti gli effetti,saremo frustrati per quanto l autrice la tira per le lunghe,i baci e i contatti tra loro infatti si contano su le dita di una mano,ma vi assicuro che saranno talmente indimenticabili e coinvolgenti che nè varrà totalmente la pena,avevo la faccia attaccante al kindle,avrei voluto saltare all’ interno della immagine descritta perché coinvolta al 100%.
È un racconto irriverente,mai banale,mai volgare,dolcissimo e romantico ma mai smielato,toccanti i flashback sul loro passato, tuttavia la maestria della Zapata descrive quegli eventi per creare la base per loro quotidianità lasciandoli però da sfondo, pur trattandoli con la giusta attenzione e sensibilità non li rende il fulcro della vicenda ma solo il mezzo per trasformare il loro futuro.
L’ infinito tra me e te,essendo uno slow burn in regola è come una piccola fiamma che nasce tremolante e incerta ma pian piano prende sempre più forza e vigore sprigionando un calore che non potrà evitare di scaldarvi il cuore e bruciarvi l’ anima,vorrete che la loro storia non finissè mai,che il fuoco non si spenga e continui ad ardere ma vi assicuro che anche se dovrete chiudere quel libro le sensazioni lasciate scalderanno i vostri ricordi per molto tempo.