venerdì 27 marzo 2020

Review party: Klein di Elettra Miles


Review party per Klein di Elettra Miles. La nostra Vanessa è tornata nel mondo della Garnett Security series edita Hope Edizioni e vi lasciamo la sua recensione.

Titolo: Klein

Autrice: Elettra Miles

Serie: Garnett Security #2

Editore: Hope Edizioni

Genere: Romance

Data di pubblicazione: 20 marzo 2020


Sinossi

Kristina Klein si è buttata a capofitto nella breve, ma intensa storia con Steven Garnett, sapendo bene che sarebbe stata solo una parentesi della durata del loro viaggio in giro per l’Europa. Certo, fino all’ultimo ha sperato che Steve cambiasse e non la considerasse solo alla stregua di una delle sue tante avventure, ma le sue azioni le hanno confermato che l’uomo d’affari di cui si è invaghita rimane un bastardo.
Eppure c’è qualcosa che potrebbe ribaltare le carte in tavola e dare una chance al loro rapporto. Riusciranno due personaggi forti, ma emotivamente immaturi, a crescere e a costruire una relazione solida? Riuscirà Steven a mostrare il vero se stesso a Kristina, l’uomo che si cela dietro la maschera del ricco imprenditore, arrogante, sessista e libertino? Ma soprattutto, riuscirà Kristina a dargli fiducia?
Quando un grave pericolo investirà la loro esistenza, tutti i nodi saranno destinati a venire al pettine, mostrando alla coppia che l’equilibrio raggiunto è più precario di quanto loro stessi credano e il loro futuro potrebbe non essere così scontato. Solo riuscendo a far fronte comune, davanti a chi sta minacciando le loro vite e la loro coppia, potranno sperare di salvare loro stessi e la loro relazione.

Recensione

Una piccola pecca, ahimè l’ho trovata. Il finale. L’ho trovato troppo sbrigativo, avrei preferito magari qualche capitolo in più che spiegasse una certa situazione, un confronto un po’ più approfondito ed un epilogo più ricco.

Queste erano le mie parole per Garnett. Per quanto avessi adorato il libro sentivo la mancanza di una parte fondamentale nella storia tra Kristina e Steven, per questo quando l’autrice ha annunciato Klein, una novella poi divenuta libro proprio su di loro, ambientata tra l’ultimo capitolo e l’epilogo di Garnett, ero entusiasta! Eccolo il pezzo mancante che mi serve per completare questa storia!
Eppure così non è stato…

Kristina vive da sola in una località vicino Roma, sta cercando di andare avanti con la sua vita nonostante la storia con Steven l’abbia distrutta. Un amore nato sulle quattro ruote di una Giulietta e mille città visitate; un amore finito quando le loro strade hanno preso due direzioni diverse. Eppure c’è qualcosa che li lega in maniera profonda. Due persone che si vogliono così come loro devono trovare un modo per superare ogni avversità. In questo libro vediamo come portare avanti una vita a metà, come riconquistare la fiducia persa; troviamo due anime perse che vogliono far funzionare le cose senza sapere come fare. Non gioca a loro favore la poca fiducia reciproca, le mille paure che assillano il cuore e i sentimenti contrastanti che il cuore non sa riconoscere.

Una lotta continua tra cuore e testa, tra voglio e non voglio, tra la paura e la speranza. Un concentrato di emozioni e colpi di scena, di fiati spezzati ed occhi sbarrati. Di sentimenti traditi e risvolti sconvolgenti. Una storia che aumenta la voglia di conoscere anche i personaggi secondari, dove riesce a ribaltare tutto quello in cui hai creduto nel primo libro. Una storia che ti spezza ma che ti lascia l’amaro in bocca. Purtroppo non ho sentito lo stesso trasporto che ho provato leggendo il primo volume.

Kristina e Steven mi hanno fatto innamorare dei loro battibecchi, dei loro caratteri forti e indipendenti, della loro passione, del loro modo di volersi senza capirlo, del loro amarsi e non capirlo. In Klein però mi sono sembrati due bambini piccoli, indecisi su tutto, mi è sembrato di leggere di due persone completamente diverse, non quelle che ho conosciuto e apprezzato in Garnett. La mancanza di fiducia, la paura di perdere qualcosa di vitale importanza la comprendo e so che ragionare a mente lucida non è mai facile, eppure in questa storia ho trovato eccessivo il comportamento di entrambi. I continui tiri e molla, le parole non dette, i fraintendimenti dovuti al non aprirsi, le ripicche per ferire chi dici di amare, i segreti celati mi hanno lasciato l’amaro in bocca. Forse mi aspettavo qualcosa di completamente diverso per questo libro e l’ho caricato di troppe aspettative, ed è un peccato che non mi abbia convinto al 100% perché la scrittura dell’autrice mi aveva colpito. Era riuscita ad emozionarmi, a farmi innamorare dei baci al sapore di caffè.
Ora aspetto Victor e Andrew, mi devono dare tante risposte soprattutto uno dei due! Non vedo l’ora di scoprire le loro storie sperando mi conquistino come Garnett!


Nessun commento:

Posta un commento